Questo sito utilizza cookies tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione anche di terze parti per proporti materiale informativo in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner presti il consenso all'uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo clicca qui.

Un progetto di BPER BANCA
Apri menu

Inserisci la chiave di ricerca e premi invio

X

Social tips

A Natale regala un meme

Natale si avvicina e con lui le solite ansie: quanti regali faccio? quanti me ne posso permettere? cosa le regalo a lei, cosa gli regalo a lui?
Per fortuna, le nuove generazioni possono cavarsela con una soluzione pratica ed economica: un fantastico meme!
Si dice che basti il pensiero e, con una spesa pari a zero, potete fare un regalo su misura: l’evoluzione naturale dei classici biglietti di auguri ma gli artisti siete voi e non un’anonima azienda commerciale.
Ecco alcune semplici direttive per confezionare il meme-regalo perfetto!
 
1) Format e stile adatti

Spesso, quando facciamo i regali, ci capita di pensare troppo a cosa piacerebbe ricevere a noi, o a cosa vorremmo apprezzasse il nostro amico, piuttosto che a ciò che realmente gli piace. Con i meme vale lo stesso. Non scegliete un format memetico ricercato e undeground se il destinatario è un po’ “normie”. Ricordatevi che state parlando a lui, non a voi. Per gli amici poco dentro la scena, i meme famosi vanno benissimo.
 
2) Personalizza

Non se ne parla molto, ma uno dei motivi per cui un meme ci fa ridere, è quanto sia personalizzato sulla nostra esperienza. Questo per esempio è il segreto del successo delle molteplici pagine di meme regionali o cittadine che spopolano su Facebook: stanno usano dei format internazionali, per raccontare proprio la TUA storia, del tua città, del tuo quartiere.
Lo stesso vale per i meme-regalo. Usa una battuta che vi lega, un inside-joke che potete capire solo voi, magari un tormentone della vostra comitiva o un riferimento a una storia che vi uniti.
 
3) Sii Wholesome

Wholesome è un termine inglese di difficile traduzione. Vuol dire in primo luogo “sano” ma, traslato in ambito morale anche “genuino”, “dolce”, “di buon cuore”.
In molti credono che per far ridere bisogna per forza essere cinici e cattivi. I meme wholesome, una vera e propria categoria, hanno dimostrato che non è vero. Sfruttando il surrealismo di queste immagini parlanti, si fa ridere ancora di più quando la battuta è, in realtà, di una dolcezza spiazzante, che sovverte tutte le aspettative.
E soprattutto, perfetta per Natale quando, come sapete, siamo tutti più buoni.

A Natale regala un meme - Alessandro Lolli






Contest Fotografia

Contest Fotografico #VersoScuola

Il contest è terminato: scopri i tre vincitori.


Guarda le foto

Ultimi articoli