Questo sito utilizza cookies tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione anche di terze parti per proporti materiale informativo in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner presti il consenso all'uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo clicca qui.

Un progetto di BPER BANCA
Apri menu

Inserisci la chiave di ricerca e premi invio

X

Video

Quattro chiacchiere con Francesco Galati, in arte @ilsignorfranz

- da Teen!Space Crew

“Un giorno uno sciamano di nome Fausto mi indicò le stelle. La cosa mi parve strana dato che gli sciamani raramente si chiamano Fausto, ma non me ne curai.” 

Così si apre la bio che si trova su www.youtube.com/IlSignorFrancesco, il canale YouTube de Il Signor Franz, un creatore di contenuti divertente, originale e sicuramente molto informato!
Se è vero che, come dice lui, chiunque guardi un video sul suo canale poi diventi una persona migliore, scopriamo insieme che persona sia lui!
Segui i suoi utilissimi consigli per creare una video-intervista coi fiocchi e partecipa al nostro contest video #TuCheMiConosci



1. Questionario veloce per metterti a tuo agio! Cosa preferisci tra:  

Pasta o Pizza?
Pasta! La pizza è una moda da Instagram!

Coca o Fanta?
Se posso evito entrambe

Mare o Montagna?
Montagna, neve, GELO e camino.

Facebook o Instagram?
Instagram, dove le immagini contano più dei commenti frustrati della gente che sputa veleno su tutto e tutti solo perché ne ha la possibilità

2. E ora… ciao Francesco e benvenuto nel mondo di Teen!Space! La nostra prima domanda è quasi d’obbligo: chi è il Signor Franz?

È un canale youtube dove ho i miei format. Il nome è associato alla mia persona, ma di base mi piacerebbe rimanesse solo il mio canale. La gente mi chiama Franz infatti. Ho la fortuna di avere un pubblico molto sveglio e soprattutto adulto. 

3. Quando e come nata la tua attività da Youtuber?

È nata nel 2014 con il mio primo canale su youtube dove parlavo di retrogames, una mia grande passione. Dopo qualche anno ho abbandonato quel canale per aprire “il Signor Franz”.

4. Qual è stato il momento in cui hai capito che il mondo della rete poteva essere molto di più che un semplice hobby?

Non l’ho mai considerato un hobby. Avendo sempre lavorato nel mondo dell’audiovisivo, sono arrivato su yt consapevole del lavoro che c’è dietro ad un contenuto. Le ore passate a studiare e i soldi spesi tra manuali e scuole specialistiche hanno un valore e per questo è giusto che tutto ciò venga considerato un lavoro e non un semplice hobby.

5. Nei tuoi video, parli di te ma anche di temi molto vicini alla vita di tutti i giovani d’oggi. Come ci si sente ad essere un punto di riferimento per molti ragazzi che ti seguono?

Sono estremamente soddisfatto di aver creato una comunità di persone attive e reattive. Mi seguono genitori e figli e l’essere trasversale in questo modo, mi rende orgoglioso di quello che faccio.

6. Visitando il tuo profilo Instagram, scopriamo che sei anche un bravissimo fotografo! Te la prendi se ti chiamiamo “travel blogger”? Raccontaci la tua passione! 

Non sono un travel blogger semplicemente perché non ho un blog, quindi no, non mi offendo :P Per il resto la mia passione nasce da mio padre che aveva la stessa passione per la fotografia. Lui però ha sempre fatto un altro mestiere, io ho voluto approfondire il mondo delle arti visive e da quando avevo 20 anni ho iniziato a studiare fotografia e regia. Prima autonomamente e poi all’università e a corsi come quello che ho fatto alla London Film Academy.

7. Oggi tanti adolescenti vorrebbero essere al tuo posto e fare ciò che amano attraverso i social. Quali consigli hai per giovani youtuber in erba?

Lasciate perdere youtube! I giovani sono troppo presi dai soldi. Vedo ragazzini di 14 anni che chiedono come guadagnare, come giocare in borsa… ma siamo pazzi? Io a 14 anni giocavo con game boy! Ho cominciato a vedere i soldi pochi anni fa, e ho 30 anni! :D

8. Hai fatto della tua passione un lavoro… O forse il signor Franz aveva (e ha tutt’ora) qualche altro sogno nel cassetto (tipo il cuoco, dato che ami tanto il cibo)?

Il mio sogno nel cassetto è imparare qualunque cosa. Però ho cominciato a capire che non serve un cassetto per mettere i sogni. Tutto si può fare. Se voglio imparare a cucinare lo faccio. Se voglio imparare a fare musica lo faccio. È tutto così a portata di mano che continuare a chiudere i sogni nel cassetto è follia pura!

9. Ora diventiamo ancora più seri e ti chiediamo: un progetto di successo come il tuo porta alle vendite e le vendite a diversi guadagni. Come li gestisci? Sei un bravo risparmiatore o uno spendaccione? ;)
Per fortuna quello che sto facendo porta a guadagni. Sono sempre stato molto oculato ed è per questo che mi sono sempre potuto permettere di fare quello che faccio. Non fumo, non bevo, non sono mai andato in discoteca da ragazzino. Non uscivo per spendere soldi, niente cene fuori (se non pochissime), niente vestiti costosi… ho imparato a risparmiare da quando ho cominciato a vedere i primi soldi di Natali e comunioni. Il gruzzoletto risparmiato mi ha permesso di entrare nel mercato della fotografia con una notevole attrezzatura che unita alle capacità che avevo sviluppato negli anni mi ha fatto avere un notevole boost iniziale. Tutt’oggi spendo una piccolissima parte di quello che guadagno. Rinuncio a tante cose pur di risparmiare per poter investire nel futuro.

10. END! La fatidica domanda finale sui progetti futuri è arrivata: qualche piccolo indizio da svelare?

Beh, i progetti lavorativi sono sempre un po’ misteriosi. Se parliamo di progetti di vita direi l’acquisto di una bella casa. Sono in fase ricerca al momento :D






Altri articoli

Homepage #PayupExperience

Contest #PayUpExperience

Scopri le avventure di Frank, Efrem ed Emma e vota la tua preferita!


Partecipa!

Ultimi articoli