Questo sito utilizza cookies tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione anche di terze parti per proporti materiale informativo in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner presti il consenso all'uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo clicca qui.

Un progetto di BPER BANCA
Apri menu

Inserisci la chiave di ricerca e premi invio

X

Video

Video making: la guida utile di @vaccachelatte

- da Paolo Ferrara

Sicuramente avrai già sentito dire che il video è il mezzo di comunicazione del futuro.

Mentre alcuni studi affermano che grazie ai video l’80% del traffico online giornaliero è garantito, molti imprenditori temono ad utilizzare questo mezzo per divulgare i propri prodotti, per mancanza di conoscenza o semplicemente per paura di fare un lavoro brutto!

Per molti sembra essere un’impresa raccapricciante, ma, in realtà, fare un buon video è più semplice di quello che sembra. Se stai per realizzare un video e non sai proprio da dove partire, niente paura!

Dopo aver seguito questa guida non solo saprai come creare dei bei filmati ma apprenderai anche a farlo nel rispetto delle leggi. Pronto? Let’s go!
1. Procurati l’attrezzatura adatta: se non hai una videocamera digitale, lo smartphone è pur sempre conveniente. Procurati anche un treppiede per riuscire a registrare delle scene stabili e se non ce l’hai... impegnati a mantenere fermo lo smartphone!

2. Pensa a cosa vuoi comunicare e dove girare: farsi venire un’idea è un processo lungo o immediato, devi solo pensarci su per un po’! Prima di girare è opportuno pensare a cosa si vuole comunicare e soprattutto alla location dove girare. Ti consiglio di preparare uno storytelling, individuando i punti chiave del tuo progetto e raccontandolo in modo chiaro, con parole semplici e senza troppi filtri.

3. Con le idee chiare, incomincia a riprendere: inizia con riprese panoramiche per dare un’idea migliore del posto. Concentrati sui particolari. Se intervisti gente ti consiglio di effettuare le riprese su più piani: inizia riprendendo normalmente e poi concentrati sul viso, mettendo il tutto in primo piano. Fai più riprese possibili... ti serviranno per il montaggio!

4. Dopo aver fatto le riprese, assicurati di salvare tutto caricandole sul pc o copiandole in una memory card/usb. Non usare riprese di persone senza la loro autorizzazione!

5. È arrivato il momento del montaggio! Se non hai un programma di editing, non scaricare illegalmente. C’è una vasta scelta di software gratis (Avidemux, Lightworks, VideoPad, iMovie) con molte funzionalità e scenari già definiti.

6. Se hai bisogno di altre clips ci sono siti con database con riprese interessanti scaricabili gratuitamente con attribuzione di licenza. Cosa significa? Se le usi ricordati sempre di citare le fonti nei crediti del video. Esempi? Pexels videos, Videvo, Videezy.

7. Problema musica: se vuoi inserire una musica in entrata o di sottofondo ci sono molti siti dove si può scaricare musica free, libera dai diritti d’autore. Vale lo stesso discorso delle clips. Esempi? Bensound, iMusic, Videvo music.

8. Se il tuo prodotto è finito, è pronto per essere condiviso su Youtube e i suoi social!
 
Se segui i nostri consigli e non usi clips e musiche con diritti di autori non ci saranno problemi di violazione di copyright!

Paolo Ferrara - videomaking, privacy e copyright



Bio Paolo Ferrara

Paolo Ferrara

Blogger

Paolo Ferrara è ambasciatore MIUR della cultura digitale e della sicurezza in rete, ma dietro questi paroloni si nasconde un ragazzo allegro, simpatico e instancabile. Sempre alla ricerca di novità e pronto alle nuove sfide. Segui le sue Insta-avventure su @vaccachelatte e @pianetalibro.




Altri articoli

Ultimi articoli