Questo sito utilizza cookies tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione anche di terze parti per proporti materiale informativo in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner presti il consenso all'uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo clicca qui.

Un progetto di BPER BANCA
Apri menu

Inserisci la chiave di ricerca e premi invio

X

Video

Quattro chiacchere con...la YouTuber Elisa Maino!

- da Teen!Space Crew

Elisa Maino è una ragazza semplice, ma con una grande passione ed energia da vendere. È nata a Rovereto, nel 2003, ed è considerata la più giovane web star italiana! Si è classificata nella top ten mondiale di Musical.ly, l’app di video in playback che appassiona i giovanissimi, da qui è partita la scalata verso il suo successo….tra video, libri e molto altro!
Leggi la nostra intervista!

Ciao Elisa, benvenuta in Teen!Space! Vogliamo iniziare parlando subito di te, di come la tua popolarità social ha avuto inizio su Musica.ly. Raccontaci come tutto è partito!

Tutto iniziò su YouTube, quando all’età di 11 anni decisi di aprire il mio primo canale con una cara amica, Samantha. Dopo circa un anno iniziò la mia avventura da solista, con l’apertura del mio attuale canale… da lì, dopo aver chiesto il consenso ai miei genitori, aprii Instagram e subito dopo musical.ly. Ero la prima ad usarlo in Italia e mi ha colpito perché era qualcosa di nuovo, riuscivo a creare coreografie mie … era vicino al mondo della danza, il mio mondo, quello che amo fin da piccolina!

Spieghiamo, per chi non lo conoscesse, che Musical.ly è il social network di “lip-singing”, molto seguito dai teenager. Tu come ti prepari per ogni video? E quali sono gli artisti che ti influenzano di più?

Cerco di essere sempre originale e creativa. La mia passione per la danza mi ha aiutata tanto nella creazione di corografie nuove. Quindi parto sempre da una mia intuizione e la sviluppo improvvisando sul momento. 

Ora sei tra le “muser” più seguita in Italia con 3,2 milioni di follower. La tua crescita ti ha permesso di realizzare molti progetti, come la tua collaborazione con Warner Music. Quando e come hai capito che una passione poteva diventare qualcosa di più?

La prima volta che mi hanno fermata per strada ho capito che qualcosa stava cambiando e che la mia passione, ciò che condividevo ogni giorno sui miei social, iniziava ad essere apprezzato da tante persone. Questi ultimi due anni sono stati bellissimi, pieni di soddisfazioni ed emozioni indimenticabili
Io rimango con i piedi per terra, sono giovane e portare avanti questa passione mi rende felice, il fatto che renda felici tante altre persone per me è qualcosa di incredibile.

Elisa Maino
           
Parliamo ora di YouTube: il tuo canale ha più di 550 mila iscritti. Quali sono gli argomenti che tratti più spesso? E quelli più apprezzati dai fan?

Su YouTube condivido le mie passioni, le mie giornate ed i miei gusti, dalla moda al make up fino ad arrivare alla musica. Tra tutti i contenuti, nell’ultimo anno quello che più è stato apprezzato dai miei fan è: “I preferiti del mese”, dove condivido le mie preferenze su serie tv, film, musica e altri interessi che coltivo. 

Anche su Instagram sei seguitissima (più di 1,3 milioni di follower)! Scorrendo il tuo profilo (@la_mainoo), si entra immediatamente nel tuo mondo quotidiano: quali sono i segreti per utilizzare questo social network al meglio? 

Sai qual è la verità? Io non ho dei veri e propri segreti! Penso che le cose che più ripaghino siano la sincerità e la semplicità. Queste due componenti, insieme alla passione e all’originalità rendono vincenti. 

Non solo Internet ti appassiona; è da poco uscito il tuo primo romanzo “#Ops” ed è già un successo (un documentario al riguardo è andato al cinema dall’1 al 4 novembre): ti aspettavi tutto questo per il tuo primo romanzo? Ci puoi dire di cosa tratta?

Non avevo particolari aspettative. Nel momento in cui mi è stato proposto di fare un libro, ho subito pensato ad un romanzo. La mia paura era di non risultare credibile vista la mia giovane età, ma volevo fortemente che il mio primo libro fosse qualcosa che mi rappresentasse a 360 gradi.
Ho ereditato da mia nonna la passione per la scrittura, con lei ho ideato la trama di #Ops, poi mi sono rimboccata le maniche e ho iniziato a scrivere.. e sempre a lei ho voluto dedicare il libro, dopo che purtroppo è mancata. Sono davvero tanto fiera di questo libro, per me è speciale e lo porterò per sempre nel mio cuore.

Essere una webstar non ha solo aspetti positivi: come affronti i cosiddetti “hater”? E cosa consigli ai ragazzi giovani come te, che possono essere vittima di cyberbullismo?

Purtroppo il web ha i suoi difetti... ci sarà sempre chi critica per ciò che fai, e a me personalmente capita di trovare commenti negativi e a volte anche insulti. Quando capita provo ad essere lucida e a prendere le critiche costruttive come punto di partenza per imparare qualcosa su di me, e invece provo totale indifferenza per chi lo fa solo per avere un minuto di gloria. Per i giovani che sono vittima di cyberbullismo invece ho un solo consiglio: abbiate il coraggio di parlare con chi può aiutarvi, i vostri genitori o insegnanti.

Elisa Maino

Sui tuoi presidi non è raro vedere anche i tuoi genitori: abbiamo scoperto la loro intervista sul tuo canale YouTube e le foto sul tuo profilo Instagram. I tuoi ti hanno sempre supportato nelle tue decisioni e cosa ne pensano della tua popolarità online?

Si, i miei genitori e mio fratello mi hanno da sempre supportata e tutelata in tutto il mio percorso sul web. Possiedono le mie password ma allo stesso tempo sono bravissimi a lasciarmi i miei spazi e a monitorare tutto ciò che può richiedere la loro attenzione. Vivono la mia popolarità con grandissima positività, sono sempre al mio fianco, sono fondamentali per me. 

Oltre ad essere YouTuber/muser/influencer, devi affrontare la vita di tutti i giorni, tra scuola e compiti. Come riesci a gestire il tutto?

Non è facile, ma nemmeno impossibile. Io amo studiare e tengo tantissimo al mio percorso scolastico, ho scelto di frequentare il liceo classico perché amo le materie umanistiche e fino ad oggi è andato tutto abbastanza bene. Quindi direi di si, riesco a gestire tutto con una buona organizzazione, impegno e tanta passione.

Ultima domanda sul tuo futuro: sogni ancora di diventare medico? 

Il mondo della medicina mi attrae tanto, ma per fortuna sono giovane e ho ancora tempo per scegliere al meglio cosa fare del mio futuro e della professione. Quello che sto facendo oggi spero di continuare a farlo sempre con grandissima passione e dedizione … quindi se si trasformasse un giorno in un lavoro, sarebbe comunque stupendo.



Teen!Space Crew

La nostra redazione

Video, foto, scrittura, social media, musica.... Viviamo sempre con le antenne alzate per condividere le novità più interessanti! Follow us ;) 




Altri articoli

Contest Fotografia

Contest Fotografico #VersoScuola

Il contest è terminato: scopri i tre vincitori.


Guarda le foto

Ultimi articoli