Questo sito utilizza cookies tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione anche di terze parti per proporti materiale informativo in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner presti il consenso all'uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo clicca qui.

Un progetto di BPER BANCA
Apri menu

Inserisci la chiave di ricerca e premi invio

X

Musica

Thomas: mai avere paura dei propri limiti

- da Top Girl

Lui è uno di quelli che pur non avendo vinto Amici (era tra i concorrenti della scorsa edizione, la 16) ha trovato rapidamente la sua strada fuori dal talent. Lo ha fatto con due lavori discografici di tutto rispetto (l'ep "Oggi più che mai" del 2016 e l'album "Thomas" del 2017, entrambi certificati ORO) ma soprattutto superando brillantemente la prova più importante: quella del "live". Il suo tour dello scorso marzo, infatti, (aperto da due anteprime prestigiose a Roma e Milano) ha fatto registrare numeri da record. Ciliegina sulla torta, qualche giorno fa (esattamente lo scorso 7 giugno) ha avuto l'onore (e l'onere) di aprire il concerto italiano di una boyband internazionale in rampa di lancio, i Why Don't We. E allora, vogliamo  iniziare la nostra chiacchierata con Thomas proprio facendoci raccontare le emozioni di questa serata speciale… "Sì - conferma - è stata una serata fantastica. Per la prima volta ho avuto l’onore di aprire il concerto di un gruppo internazionale. E' stata una forte emozione scaldare il pubblico dei Why Don’t We, presentare loro i miei brani e ricevere entusiasmo e grande partecipazione; inoltre sono felice di aver conosciuto la boy band, di aver scambiato qualche parola con loro, aver accennato insieme nel backstage qualche nota di “Trust fund baby” e di aver assistito allo show live". 


Rimanendo nell'ambito live, si è da poco concluso il tuo ultimo tour: ci racconti le tue emozioni? E qualche episodio particolare o data speciale che hai vissuto?  

Il tour è andato molto bene ed è stata a tutti gli effetti una delle esperienze più belle, sia per lo staff che mi ha seguito con cui si è creato un forte legame di complicità e stima, sia per il calore con cui ci ha accolto il pubblico in ogni data, cantando, ballando dall’inizio alla fine del concerto con energia ed entusiasmo. Senz’altro Bassano è stata una data magica: presentare alla propria città il risultato di un grande lavoro, di un sogno che si coltiva da bambino e che è diventato realtà, è davvero emozionante.  

Thomas - Live tour

Hai da poco compiuto 18 anni e hai deciso di festeggiare con la "18 Edition" del tuo cd e facendo tu un regalo ai fan: un numero di cellulare dedicato solo a loro dove poterti chiamare e farti gli auguri…  

Sì, il giorno dei miei tanto attesi 18 abbiamo pensato di fare una sorpresa ai miei fan, che hanno condiviso con me tappe significative del mio percorso, e abbiamo messo a disposizione sui social un numero di telefono dove potevano scrivermi, chiamarmi, mandarmi audio… Ahimè non sono riuscito a rispondere a tutti poiché le chiamate continuavano a sovrapporsi l’una all’altra! Inoltre il cellulare si è surriscaldato più volte durante la giornata: il loro amore ha fuso il telefono!

Cosa ha contato di più, o chi ha contato di più nel tuo percorso di crescita? 

Oltre alla forte determinazione e un pizzico di fortuna, penso che sia stato fondamentale l’amore e la presenza dei miei genitori e delle persone che mi vogliono bene.  

Ci racconti un po' della tua infanzia e della tua adolescenza prima di Amici? Tu sei nato in un paese in provincia di Vicenza, come ti sei avvicinato alla musica?  

Penso che la musica sia nata con me! Ho sempre manifestato la mia passione sin da piccolo e all’età di 8 anni ho iniziato a studiare canto e danza in una scuola di musica; da lì non mi sono più fermato e la musica è diventata la mia compagna di vita.    

Thomas

Se incontrassi un Thomas 15enne con la tua stessa passione, che consigli ti sentiresti di potergli dare? 

Probabilmente gli direi di CREDERCI intensamente, e di non avere paura dei propri limiti, di sperimentare e crescere…  

Come vivi il successo?

In generale più che il successo vivo la possibilità di lavorare nel mondo della musica, di vivere l’esperienza dello studio, la preparazione di un tour, l’adrenalina del Live e la magica condivisione con un pubblico.  

Qual è il tuo rapporto con i social?  

Per indole sarei “anti-social”, ma per i miei fan cerco di essere il più attivo e presente possibile, come loro lo sono quotidianamente per me.    

Fai un augurio a Thomas per i suoi 18 anni... 

Felicità e un percorso sempre in crescita: auguri Thomas e buon 18 Edition!



Top Girl Bio

Top Girl

Magazine

Interviste esclusive, video, news e hot trends. Scopri i contenuti speciali nati in collaborazione con la redazione di Top Girl, il magazine più amato dalle ragazze.

Altri articoli

Contest Fotografia

Contest Fotografico #VersoScuola

Il contest è terminato: continua a seguirci per scoprire i vincitori.


Guarda le foto

Ultimi articoli